Badante non legge

La Badante Che Non Legge

AES DOMICILIO, da sempre, tiene a che la lettura sia posta tra le prime cose che una badante faccia, e non perché la lettura sia importante solo su un piano culturale per la badante, ma anche e soprattutto perché è fondamentale ai fini della sicurezza con il badato. Saper leggere è importante per una badante che si ritrova a dover somministrare un farmaco, a dover leggere, dunque, il foglietto illustrativo – e se c’è qualcosa che non va, l’errore di lettura può essere anche fatale.
Ma non si limita a questo l’importanza di avere una badante che sappia leggere – infatti in quanto possediamo un team di screening che da anni individua le badanti conviventi da immettere nelle case dei clienti, sappiamo che una richiesta poco conosciuta ma molto usuale, è proprio quella che riguarda la “buonanotte”.

Si sa, quando si invecchia è come se si ritornasse dei bambini, e leggere una favola o qualcosa d’altro prima di andare a letto può essere un ottimo tranquillante e sonnifero per chi si addormenta. AES DOMICILIO, infatti, da anni cura i molteplici aspetti della vita di una badante, trattandoli come meglio riesce, ponendo tutte le sue forze; e ponendo soprattutto attenzione anche a queste piccole cose.

Leggere un libro nonostante tutto rimane una forma di intrattenimento importante, la lettura infatti serve a rilassarsi ma allo stesso tempo a mantenere in forma la mente stimolando la memoria.

Per avvicinarsi alla lettura non occorre un metodo specifico, ma lo si può fare per gradi magari incominciando dalla cosa più semplice un libro di poche pagine con un argomento che si ritiene possa essere interessante.
Una prima selezione può riguardare il genere verso il quale si ha una preferenza un romanzo rosa, un giallo, un romanzo di avventura o narrativa di varia. In un secondo momento avvicinandosi materialmente al libro si può sfogliarlo e leggerne la quarta di copertina, un interessante fonte di informazione su quella che sarà la trama, il suo sviluppo e sull’autore dell’opera.

Il passaparola è un metodo che non è mai passato di moda e influisce in maniera determinante nel successo di un libro. Chiedere quindi consiglio ad un amico sull’ultimo libro che ha letto quello che ritiene più coinvolgente e più vicino ai propri gusti può orientare la scelta. Un altro modo per avvicinarsi alla lettura e senz’altro il cinema. Spesso i film sono tratti da romanzi di successo e cercare il libro dal quale è stata tratta la pellicola se non altro rappresenta una garanzia del fatto che l’argomento trattato, il genere e la trama sono di sicuro interesse per la persona che è andata a vedere il film.

Insomma, anche le badanti dovrebbero leggere, in primis per fare meglio ciò a cui sono chiamate; e poi per arricchire spiritualmente sé stesse, perché, come abbiamo detto, anche per leggere una favola, a volte, è importante.

Cerchi una badante ad ore?

AES Domicilio è attiva con le proprie badanti in tutta la Regione Lombardia ed in particolare nelle province di Milano (Agenzia badante Milano), Badante Monza e Brianza, badante Como, Badanti Lecco, Badanti Bergamo e Badante Varese.
Siamo anche presenti in tutto il Nord Italia, attraverso i nostri uffici o i nostri partner in franchising (ad esempio in Liguria: badante Imperia e Savona).