Anziani badante freddo

Anziani e freddo killer: l’aiuto di una badante

Come dimenticare in queste fredde giornate coloro che più di tutti soffrono le basse temperature della stagione invernale: gli anziani.

Secondo il prof. Niccolò Marchionni, (presidente della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria S.I.G.G.) infatti l’effetto killer del freddo per gli anziani è  il doppio di quello del caldo e l’abbassamento delle temperature comporta un aumento del rischio di mortalità del 6-10% per ogni grado inferiore alla temperatura media stagionale oltre a un aumento dei ricoveri, per malattie cardiovascolari, respiratorie e cadute.
Da uno studio inglese che ha monitorato la mortalità tra gli over 65 in un decennio  è emerso che a fronte di un aumento del 3% della mortalità per ogni grado in più rispetto alla temperatura media del periodo estivo, si registra un 6% di mortalità in più, per ogni grado al di sotto della temperatura media invernale.
Da qui l’effetto killer del freddo che è doppio rispetto a quello del caldo eppure nessuno ne parla come si parla degli effetti della stagione estiva sulla vita degli anziani.

E’ sufficiente comunque che i medici seguano le linee guida del Istituto Superiore della Sanità sulla campagna affinché le basse temperature non abbiano, almeno sull’apparato respiratorio, gli effetti più negativi.
Occorre innanzitutto massima prudenza quando gli anziani escono dalla propria abitazione o dalla residenza che li ospita limitando le uscite a casi improrogabili. Incidenti stradali e rovinose cadute crescono in maniera esponenziale durante il gelo e durante le nevicate specie nelle aree del paese, come il Sud Italia.

Nelle aree rurali, inoltre, particolare attenzione deve essere mantenuta nella gestione e nella manutenzione degli impianti di riscaldamento.

L’assistenza di una badante è fondamentale

Ecco emergere ancora una volta l’essenzialità di una persona che quotidianamente sappia gestire questo ulteriore aspetto.

Solo una assistenza costante è in grado di considerare una necessità così importante quanto primaria e soggettiva! Bisognerebbe affiancare l’assistito nelle varie ore della giornata per monitorare i suoi bisogni legati alle temperature sia dentro casa tramite i termosifoni, sia quando si esce, utilizzando i giusti accorgimenti quali indumenti ed accessori.

AES DOMICILIO seleziona la badante che occorre alle vostre esigenze. Grazie al nostro team di screening il quale oltre che a vagliare le competenze della badante, cerca, immediatamente, di creare un profilo che possa soddisfare le esigenze.
AES Domicilio ha a disposizione un grande database di badanti nelle province del Nord Italia (badante a Lecco, agenzia badanti Monza, badante Bergamo, Agenzia Badanti Milano, ecc.).

Siamo anche presenti in tutto il Nord Italia, attraverso i nostri uffici o i nostri partner in franchising ad esempio con i nostri uffici in Friuli: Agenzia Badanti UdineBadanti Trieste e badanti Gorizia.