badanti sostituzioni como milano lecco monza

Stimolare i ricordi fa bene agli anziani

I RICORDI GIOVANILI: UNO STIMOLO PER GLI ANZIANI

AES Domicilio è una tra le agenzia badanti con maggiori referenze sul territorio della Lombardia. Ci occupiamo degli anziani a 360 gradi. Siamo attenti alla formazione delle badanti e offriamo diverse soluzioni per accompagnare gli anziani nella vita di ogni giorno.

Secondo i dati Istat, gli sportivi con i capelli bianchi, nel nostro Paese, sono in aumento. Nel 1999 su 100 praticanti, nella fascia di eta’ 55-59 anni, coloro che si dedicavano allo sport in maniera continuativa erano il 57,1%. Successivamente, nel 2013 il 61,9%. Il segreto del successo dello sport over 50 e’ dovuto prevalentemente a due motivi:

  • l’età media è aumentata. rispetto a 30 o 50 anni fa, infatti, quello che una volta era definito anziano ora non lo e’ più. A parità di eta’, un settantenne di oggi è piuttosto giovane rispetto al passato. Questo grazie anche alla medicina che aiuta a star bene e aumenta l’aspettativa di vita.
  • c’è più cultura e informazione. cinquant’anni fa l’anziano non investiva tempo nello sport. Questo perché non sapeva che potesse essere utile. Dunque, non ci si rendeva conto di quali fossero i benefici dello sport a qualsiasi età.

Sport e benefici sugli anziani

Oggi abbiamo persone che da giovani sono stati degli atleti e che quindi oggi continuano a fare sport. Tra i molteplici benefici dello sport a qualsiasi età , il più noto è senz’altro quello legato al cuore. Lo sport consente infatti la vascolarizzazione generale di tutto il corpo, l’apporto di ossigeno ai muscoli, agli organi interni, al cervello.

Risulta quindi un ottimo alleato per combattere tutte quelle problematiche legate all’invecchiamento. Demenza senile, piccoli infarti, ictus. Lo sport può essere d’aiuto a prevenire e combattere altre patologie neurologiche come l’Alzheimer.

Collegamento tra sport e ricordi

A seguito di questo incremento non possiamo che sollecitare i nostri cari a praticare tutte le attività che migliorano la salute. Insistiamo sui ricordi giovanili: il ricordo molto spesso è un alleato contro la depressione. Tiene infatti vivo il pensiero di ciò che si è stati ed evita la dimenticanza della propria persona, di ciò che si era in grado di fare e stimola un maggiore impegno.

Per aiutarli in questo percorso è necessario esortarli a lavorare su se stessi, a concentrarsi sulle proprie capacità, a credere di più nella propria persona. L’accompagnamento costante di una badante convivente può facilitare tutto questo perché può seguire costantemente i cambiamenti dei vostri cari, i loro umori, le difficoltà pratiche e cognitive.

Se restano soli è impossibile stimolarli: hanno bisogno di una doppia dose di affetto, cure ed attenzioni per sentirsi importanti.