Domande risposte sportello badanti

AES “AESCOLTA”: Le vostre domande e le nostre Risposte di Giugno

Utente: BuongiornoAES sto facendo una ricerca sulle badanti, precisamente una tesi, ma non riesco a trovare alcun testo che parli delle badanti; siccome vedo che avete un blog molto attivo, sapresti darmi qualche dritta?

AES: Gentile Utente, ti ringraziamo per averci fatto questa domanda; effettivamente da poco abbiamo trattato di un romanzo che ha per protagonista proprio una badante.

E’ un libro di Armando Santarelli, “Storia di Mirela” (Rubbettino, 2020) il racconto della terza età si fonde con quello di chi viene chiamato ad accudire gli anziani nelle loro case: stiamo parlando del pianeta badanti, e, nel caso di Santarelli, di una che viene dalla “solita” Romania. Lo scrittore va però in profondità e non ci presenta il consueto quadro con vecchietta, badante distratta e frettolosa e figli troppo occupati per poter pensare pure al come vengono gestiti i genitori non più autonomi.

Anzi, lo scrittore fa un uso nuovo delle strategie narrative, perché in questo romanzo, il punto di vista è proprio quello di Mirela

Utente: Ciao AES, più volte ho sentito dire che chi ha una badante in casa usufruisce di una diminuzione del CANONE RAI, francamente sono anziano e non ho capito molto bene la questione. Potresti darmi qualche delucidazione?

AES: Certo – ne abbiamo già parlato nell’articolo “La badante e il canone RAI” ma tenga presente che ciò che le scriviamo è meramente a scopo informativo e non ha la pretesa di essere esaustivo: dunque, La Legge di Bilancio 2020 prova ad ampliare il panorama dei contribuenti beneficiari dell’esenzione dal canone Rai. È l’articolo 42 del testo della manovra, “Esenzione canone RAI per gli anziani a basso reddito”, a contenere la novità: “A decorrere dall’anno 2020, per i soggetti di età pari o superiore a settantacinque anni e con un reddito proprio e del coniuge non superiore complessivamente a euro 8.000 annui, non convivente con altri soggetti titolari di un reddito proprio, fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti, è abolito il pagamento del canone di abbonamento alle radioaudizioni esclusivamente per l’apparecchio televisivo ubicato nel luogo di residenza.”

Salvo emendamenti all’articolo in questione, dunque, dal 1° gennaio 2020 l’esenzione del canone Rai spetterà a molti più contribuenti anziani, titolari di redditi bassi, che per motivi di salute convivono con una badante, colf o in genere collaboratori domestici.