Badanti in crescita

Badanti in crescita anche all’estero

Dall’Inghilterra si stanno moltiplicando le richieste di badanti per accudire gli anziani britannici e gran parte di esse sono indirizzate verso il nostro Paese, nonostante, paradossalmente, sia invece l’Italia uno dei mercati più floridi per le badanti provenienti soprattutto dalle aree orientali del continente. Sembra che ad esser richiesti sono soprattutto la pazienza, il buonumore e la professionalità: non a caso sono proprio queste le caratteristiche che Aes Domicilio ricerca in ognuna di loro, in quanto si tratta di aspetti che possono dare ad un’attività come quella richiesta un valore aggiunto significativo, il quid pluris che fa la differenza a lungo termine.

Le offerte di impiego al riguardo si sono impennate negli ultimi mesi al punto che, secondo alcune ricerche, le agenzie badanti specializzate si sono gettate nel business, offrendo agli eventuali aspiranti una serie di agevolazioni per rendere il trasferimento in altri paesi più agevole. Le attività da svolgere sono quelle tradizionali: si va dal personal care, ovvero la classica assistenza al risveglio o al momento della sistemazione per la notte, al supporto pratico (incombenze in esterno, lavori domestici, preparazione dei pasti), fino all’assistenza specializzata se in possesso di specifici requisiti: particolarmente remunerative sono infatti le attività con soggetti malati o infermi bisognosi di cure specifiche.

Corsi specialistici nel curriculum potrebbero dunque costituire elemento di preferenza nella scelta: la formazione che noi stessi offriamo è certamente un ottimo biglietto da visita per entrare in una famiglia! Essa è indice di una maggiore capacità di gestione delle situazioni più prettamente cliniche oltre che un chiaro segnale di voler apprendere meglio questo mestiere.