il decadimento

Il Decadimento nell’Anziano, come la Badante puo’ Aiutare

Chi sta a contatto con gli anziani per lavoro, come le badanti, notano molto più facilmente dei familiari i cambiamenti nel corpo e nello spirito degli anziani.

A causa del progressivo invecchiamento della popolazione, ci si trova sempre più spesso a fare i conti con persone anziane che presentano i segni dei cosiddetti disturbi neuro-cognitivi.

Questi comportano un declino nel tempo di diverse capacità come:

  • l’attenzione,
  • l’apprendimento,
  • la memoria,
  • la funzione esecutiva,
  • il linguaggio,
  • la funzione percettivo-motoria
  • la cognizione sociale

A queste possono aggiungersi anche alterazioni comportamentali che mettono in seria difficoltà la badante che se ne prende cura.

Capita di frequente che l’anziano possa mettere in atto comportamenti aggressivi fisici o verbali, in questi casi sarebbe opportuno non intervenire “sgridarlo” in quanto non ha gli strumenti per comprendere.

Può essere utile cercare di coinvolgerlo il piú possibile nella vita familiare quotidiana stimolandolo a dedicarsi ai propri interessi e hobby e a praticare attività fisica.

Naturalmente la brava badante sa gestire al meglio la situazione e quindi viene chiamata dalla famiglia proprio per aiutare in momenti come questi.

Ogni corpo che invecchia è modificato dalle malattie, spesso croniche, che si sommano durante gli anni; patologie cardiovascolari, osteoarticolari, pneumologiche, alle quali si aggiungono i disturbi cognitivi e psico-affettivi.

 

Ogni anziano, risultato unico di fragilità, multimorbosità, sindromi geriatriche, situazioni sociali e ambientali, può manifestare un disturbo cognitivo o psicoaffettivo in modo diverso e peculiare nell’ambito di un vasto spettro di condizioni che presentano contorni sfumati che si intrecciano, si influenzano, si fondono.

 

In breve possiamo dire che i principali cambiamenti che comporta la degenerazione nell’anziano sono:

  • sintomi cognitivi quali difficoltà nella memoria, nel linguaggio e nell’orientamento
  • sintomi comportamentali per i quali la persona può mettere in atto comportamenti bizzarri, oppure esprime aggressività sul piano fisico
  • sintomi della personalità, che si traducono in apatia e irascibilità da parte del soggetto.

 

 

Per leggere altri approfondimenti sulle agenzie di badanti, oppure se vuoi scoprire come mettere in regola la tua badante e quali sono tutti i passaggi burocratici da rispettare, contattaci! Con Aes Domicilio siamo attivi in tutta la Regione Lombardia, in Emilia-Romagna, in Lazio ed in particolare nelle province di Milano, Modena, Bologna e Roma se cerchi Badanti a Milano, Badante a Monza, Badante a Como, Badante a Lecco, Badante Modena e Badante Bologna e Badante a Roma.