assunzione contratto badante convivente

Il contratto nazionale badanti

È molto importante riconoscere il lavoro delle badanti come quello di tutti i lavoratori; ancora oggi pur utilizzando il CNNL, troviamo molte realtà nel quale le badanti non vengono assunte correttamente.

Noi di Aes Domicilio abbiamo scelto di assicurare nella maniera più assoluta tutte le badanti che lavorano grazie a noi, utilizzando il contratto nazionale dei collaboratori domestici.

Deve essere un monito a tutte le associazioni/ cooperative che operano nel sociale ma non utilizzano il contratto delle badanti corretto, permettendosi di assicurare un servizio a norma, quando invece mettono a rischio le famiglie ma soprattutto le badanti.

Il lavoro domestico è regolamentato dal Contratto Collettivo Nazionale Lavoro Domestico, nel quale sono evidenzia ed i minimi contrattuali: il minimo contrattuale mensile o orario previsto per il settore domestico è rivalutato annualmente a seguito della variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

La retribuzione comprende:

  • Minimo contrattuale, rivalutato annualmente secondo le variazioni del costo della vita per le famiglie di impiegati ed operai rilevate dall’ ISTAT al 30 novembre di ogni anno;
  • Gli scatti di anzianità: ogni due anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro (pari al 4% della retribuzione minima contrattuale vigente al momento della maturazione dello scatto) per un massimo di 7 scatti biennali;
  • Eventuale superminimo;
  • Eventuale compenso sostitutivo di vitto e alloggio (rivalutato con le stesse modalità del minimo contrattuale).

La retribuzione varia a seconda dell’inquadramento contrattuale e, quindi, alle mansioni svolte dal lavoratore, dove il livello “Super” identifica generalmente l’assistenza alla persona:

  • Livello BS: assistente a persone autosufficienti.
    Svolge mansioni di assistenza a persone (anziani o bambini) autosufficienti, ivi comprese, se richieste, le attività connesse alle esigenze del vitto e della pulizia della casa ove vivono gli assistiti.
  • Livello CS: assistente a persone non autosufficienti (non formato).
    Mansioni di assistenza a persone non autosufficienti, ivi comprese, se richieste, le attività connesse alle esigenze del vitto e della pulizia della casa ove vivono gli assistiti.
  • Livello DS: assistente (ex “Badante”), che assiste persone non autosufficienti avendo una formazione; prevede oltre all’assistenza alla persona, anche le prestazione relative al vitto ed alla pulizia dell’abitazione ove vivono le persone assistite. Svolge tutte le mansioni di coordinamento e gestione atte a risolvere le esigenze riguardanti l’andamento della casa.

Vuoi scoprire come mettere in regola la tua badante? Contattaci! Con Aes Domicilio siamo attivi in tutta la Regione Lombardia ed in particolare nelle province di Milano (badante Milano) se cerchi Badanti a Milano, Badante Monza, Badante Como, Badante Lecco.