Badanti salute anziani coronavirus

Quando la badante diventa una minaccia

Non è un segreto che l’attuale “COVID-19” sia una minaccia soprattutto per le persone anziane, e per le persone ultra settantenni; tuttavia non è da sottovalutare il fatto che siano sotto minaccia anche le persone più giovani: dai vent’anni in su.

In Italia l’impatto che sta avendo il Coronavirus è dato dall’eminente dato che la nazione è “vecchia”: il tasso di anziani in Italia supera quello di tutti gli altri paesi europei, ed una diffusione incontrollata del virus creerebbe una vera e propria ecatombe.

Anche le badanti stanno pagando lo scotto di questa evidenza. Viste come provenienti da fuori, vengono identificate come possibili portatrici del virus, il quale virus potrebbe essere letale per la persona assistita.

AES DOMICILIO raccomanda alle famiglie le seguenti cose:

  1. non scivolare nel panico incontrollato
  2. comprendere che ciò che entra da fuori non è sempre una minaccia se la persona ha rispettato le norme vigenti
  3. l’isolamento brusco dell’anziano puà causare ripercussioni molto più gravi di quelle psicologiche

Ma anche per le badanti abbiamo delle raccomandazioni a dir poco fondamentali:

  1. qualsiasi badante che entri a contatto con una persona anziana, entrandovi nel domicilio, ha l’obbligo di osservare le norme vigenti;
  2. prima di toccare qualsiasi cosa (ivi compresa la maniglia della porta da cui entrare, o il campanello) lavarsi le mani con una soluzione a base alcolica;
  3. in caso di sintomi anche lievi restare a casa, dal momento che il Coronavirus non presenta nette distinzioni da una influenza normale;
  4. se si hanno avuto contatti promiscui nei giorni precedenti alla visita del badato, astenersi.

Queste piccole raccomandazioni sono importante al fine di mantenere uno stato di serenità e di assoluta sicurezza nelle vostre case. Purtroppo è un momento in cui stare fermi è la cosa migliore da fare; e credo, e lo diciamo a nome di tutta la nazione, non sia un sacrificio così enorme, soprattutto per i ragazzi che, non avendo famiglia, certamente non ha da preoccuparsi su come “andare avanti a fine mese”.

Le nostre risorse restano comunque attive, e noi restiamo comunque reperibili per qualsiasi urgenza: anche AES DOMICILIO è sottoposta a rispettare i decreti ministeriali emanati in questi giorni, dunque qualsiasi richiesta che induca a non rispettare le norme vigenti, ai fini di una serenità collettiva, non verranno accolte.

Sei alla ricerca di una agenzia per badanti?

AES DOMICILIO (assistenza anziani a domicilio a Milano e Nord Italia) seleziona la badante che occorre alle vostre esigenze, grazie al nostro team di screening il quale oltre che a vagliare le competenze della badante, cerca, immediatamente, di creare un profilo che possa soddisfare le esigenze.

AES Domicilio ha a disposizione un grande database di badanti nelle province del Nord Italia (badante Brescia, agenzia badanti Verona, a Como, badante Monza, badante Lecco, ecc.).